Difesa della vite in chiusura grappolo da oidio – focus Centro Italia

L’oidio, già rilevato durante la fase di fioritura, ha continuato a diffondersi nei testimoni non trattati dell’azienda agricola Crocetti Eligio di Montaione (Firenze).

Dalla sporulazione delle infezioni ascosporiche presenti sulle foglie i conidi sono passati al grappolo con la formazione del classico mal bianco.

Per questo, in questa fase sono indispensabili interventi mirati con formulati specifici per la difesa del grappolo, al fine di salvaguardare produzione e qualità.